Immagine casuale 2017

Immagine casuale 2016

Immagine casuale 2015

Immagine casuale 2014

Immagine casuale 2013

Immagine casuale 2012

Immagine casuale 2011

Immagine casuale 2010



Designed by:

Escursione micologica a Vezzena 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   

ESCURSIONE MICOLOGICA A PASSO VEZZENA
Mercoledì 26 agosto 2015

E' stata riproposta la gita di qualche anno fa alla Malga Millegrobbe, sull'Altipiano di Lavarone, nota per la gara di fondo a 2 tappe di Km. 30, a tecnica classica.
La giornata bella, il cielo terso e limpido ed una temperatura mite, sono stati gli ingredienti di una bella gita , ed alcuni, poco interessati alla raccolta di funghi, hanno preferito, arrivati a Luserna, fare un percorso alternativo e arrivare alla Malga, percorrendo un sentiero tra i boschi. Purtroppo, all'arrivo, il gestore della malga riferiva che dei funghi non se ne avevano notizie, ma, come sempre, essendo la speranza l'ultima a morire, ci si inoltrava nei boschi circostanti e, qualche sporadico esemplare è stato trovato, sufficiente per un buon misto.

 

         alt     alt

 

In quattro ardimentosi, nel girovagare, ci siamo spinti oltre il margine del bosco sino ad arrivare ad una postazione militare, retaggio della prima guerra mondiale, seminascosta dalla vegetazione, dove abbondavano macchie di finferli; dopo la raccolta, abbiamo avuto difficoltà a ritrovare il sentiero di partenza, sia per la fitta boscaglia e sia per la mancanza di segnalazioni. Siamo comunque arrivati alla malga in tempo per pranzare con gli altri.
Come al solito, Roberto ha provveduto al controllo del raccolto e, come sempre c'è qualcosa da imparare ogni volta dalle sue spiegazioni.
Nel pomeriggio, visto che alcuni soci la volta scorsa non erano presenti, siamo ritornati in località Laghetto, dove si erge il più vecchio ( 250 anni) e il più alto ( m.54) abete bianco del Trentino.

 

       alt     alt


Sulla strada del ritorno, sosta obbligata al Caseificio di Cappella, dove la commessa, gentilmente, ha offerto assaggi dei vari formaggi di loro produzione, indicandone le caratteristiche e, quasi tutti, dopo la degustazione, hanno acquistato alcuni prodotti locali.
Il rientro, con la guida esperta del nostro autista preferito, Marco, ha concluso come al solito, la gita in bellezza e serenità.
                                                                              Ilda