Immagine casuale 2017

Immagine casuale 2016

Immagine casuale 2015

Immagine casuale 2014

Immagine casuale 2013

Immagine casuale 2012

Immagine casuale 2011

Immagine casuale 2010



Designed by:

Attività 2011
Scritto da Redazione   

 CALENDARIO ATTIVITA' 2011

Domenica 20 febbraio “Ciaspolada”sul Baldo organizzata dal G.A.M di Malcesine

Domenica 13 marzo Assemblea soci

Domenica 27 marzo Pranzo sociale presso l'Hotel Olivo di Arco

Domenica 10 aprile Via Occidentale : S. Giacomo-Tenno

Sabato 30 aprile e domenica 01 maggio Cascate del Reno e isola fiorita di Mainau

Mercoledì 25 maggio Monte Baldo-Novezzina col G.A.M.

Sabato 04 e domenica 05 giugno 26° Esposizione di fiori e funghi a Riva

Domenica 19 giugno Cima Tombea-Rocca d'Anfo

Domenica 03 luglio Canazei-Rifugio Contrin

Domenica 17 luglio Nel regno di Fanes-Marebbe

Sabato 30 luglio Escursione micologica in Val Daone

Domenica 31 luglio Val Sarentino- Ometti di pietra

Domenica 14 agosto Escursione micologica a Tremalzo

Martedì 16 agosto 7° Mostra micologica a Molina di Ledro

Mercoledì 31 agosto Escursione micologica a Luserna-Passo Vezzena

Giovedì 15 settembre Escursione micologica a passo Coe

Mercoledì 21 settembre Val Pusteria in bicicletta

Sabato 01 e domenica 02 ottobre 36° Mostra micologica a Riva

Domenica 09 ottobre Escursione micologica e pranzo sociale in val di Ledro

Sabato 03 dicembre Visita all'esposizione “L'artigiano in fiera” a Milano

Domenica 11 dicembre Festa degli auguri in sede

 

 

 
escursione micologica a zuclo e pranzo sociale
Scritto da Redazione   

ESCURSIONE MICOLOGICA A ZUCLO CON PRANZO SOCIALE

Domenica 10 ottobre

Siamo partiti dalla sede in una bella giornata ottobrina in 27 soci e ci siamo diretti, passando da Fiavè e passo del Durone, ai boschi di Zuclo , nelle vicinanze del santuario della Madonna della neve.

                        

                                                                                      

Dopo una breve illustrazione del posto e degli itinerari possibili da parte del Presidente, ci siamo sparpagliati nei boschi alla ricerca dei funghi. Abbiamo subito osservato come, a differenza di quelli della val di Ledro (Tiarno sopratutto), questi erano ben tenuti, puliti e dove si era tagliato, le ramaglie erano state raccolte e i tronchi radunati in pile ordinate. La ricerca non è stata faticosa perchè i boschi ai lati del sentiero principale non erano ripidi e sopratutto puliti. Purtroppo il raccolto non è stato abbondante come a Tremalzo, ma si è trovata comunque qualche “brisa”, molti funghi “dal sangue” e "chiodini”. Con il consenso di Roberto, il nostro esperto che ci ha accompagnati nell'escursione, abbiamo raccolto russule, agarici e tricolomi commestibili, adatti per un buon misto. Abbiamo passato una bella mattinata nei boschi che ad una certa ora erano illuminati dal sole che filtrava tra gli alberi creando un paesaggio molto suggestivo.

Abbiamo in seguito raggiunto il ristorante “Al sole “ a Saone , dove ci attendevano i più pigri che avevano “bigiato” la camminata per riservare le forze per il pranzo in programma. L'allegra e numerosa compagnia ( 55 partecipanti ) ha fatto onore al menù previsto ed ascoltato con attenzione le brevi parole che il Presidente ha rivolto ai presenti facendo una succinta esposizione dell'attività svolta nell'anno, molto apprezzata dai soci.

                    

                                                                                    

Dopo il pranzo , Roberto ha controllato i funghi raccolti dai soci che durante l'escursione non erano vicini al nostro gruppo e ha ben spiegato il perchè molti funghi erano da scartare: qualche volta non commestibili come tipo, altre volte vecchi e mal conservati.

Al termine saluti e tutti a casa.

A.G.

 
bici in val venosta
Scritto da Redazione   

IN BICI PER LA VAL VENOSTA

Mercoledì  15 settembre


Da tempo i nostri soci mi chiedevano di organizzare una gita in bicicletta nella nostra bella regione. Con alcune, improvvisando, avevamo percorso la val di Sole ed era stata una bella giornata. Stavolta ho voluto preparare un giro più lungo inserendo la gita nel nostro programma.
Scegliendo la Val Venosta, da me già percorsa, sapevo che le difficoltà erano minime. Il pullman ci ha portato a Malles e, dopo aver scaricato le nostre bici, si è spostato a Silandro, dove avrebbe aspettato i ciclisti stanchi e bisognosi di riposo.  Devo ammettere che avevo sottovalutato il gruppo perchè solo in quattro si sono fermati  per finire il percorso in pullman; il resto del gruppo ha pedalato per tutti i 58 Km. della pista ciclabile; alcuni si sono soffermati a visitare i luoghi che ritenevano più interessanti incontrati  lungo il percorso:

            

il delta del torrente Solda che scende dai ghiacciai dello Stelvio e di Solda, il Biotopo di Sluderno, il più grande dell'Alto Adige, con i boschi di Ontani. Lasa, con il suo prezioso marmo bianco usato in tutto il mondo, ci ha ospitato nella  bella piazza per uno spuntino e per scambiarci le prime impressioni. Silandro con il suo bel centro storico, sconosciuto ai più, e Laces, piccolo ma delizioso, (una sua chiesa custodisce il manoscritto della canzone dei Nibelunghi e un Menhir di 3/4000 anni) ci hanno consentito di vedere cose belle ed interessanti. La gita fatta in primavera si sarebbe svolta in mezzo ai meli in fiore, in questo periodo invece abbiamo pedalato tra una distesa di piante cariche di mele di molti colori. Un cartello letto lungo il percorso diceva che in Val Venosta ci sono 12 miliardi di piante di meli con 11 specie. Il tempo ci ha voluto bene regalandoci una bella giornata settembrina. Tutto il gruppo, eravamo in 32, mi faceva i complimenti per la piacevole gita, ma in realtà non ho fatto altro che far provare anche a loro le sensazioni provate da me qualche anno fa.
Nel ritorno, sull'onda dell'entusiasmo, direi generale, mi hanno fatto promettere di organizzare un'altra gita in bicicletta anche l'anno prossimo.

MARINELLA

 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 Succ. > Fine >>

Pagina 42 di 46